Trekking nella Valle del Giovenco

La Valle Del Giovenco offre molti itinerari percorribili  per chi ama camminare in campagna o in montagna. Le indicazioni di questa pagina sono dedicate a coloro che vogliono trovare nella valle il piacere di stare a diretto contatto con la natura del PNALM, ed è anche un invito a turisti, ed escursionisti a conoscere e rispettare la campagna, i boschi, i monti, ed il fiume per quello che ci sanno dare: serenità, distensione e benessere. Fare "quattro passi",  lungo  i sentieri percorsi dai nostri nonni, contadini, pastori e boscaioli, ci aiuta a conoscere meglio noi stessi e l'ambiente montano. Splendide vie che vanno oltre, il ricordo di uno spazio o di un'impressione, ma sono sentieri di libertà.

La Val Giovenco tuttavia non è solo montagna, potrete viverla e scoprirla a piedi, in bici o d'inverno con gli sci da fondo escursionistico; tra natura, storia ed atmosfere uniche. Infine un'avvertenza: anche gli itinerari più facili vanno affrontati con un equipaggiamento adeguato; ricordate che sui nostri monti, possono avvenire repentini cambiamenti di tempo e di clima, e che potreste essere sorpresi da temporali o gelidi venti di tramontana, per cui non fatevi cogliere impreparati.

L’abbigliamento

Deve proteggerci dai fattori climatici e atmosferici, deve  lasciar traspirare  l'umidità corporea e non assorbire l'umidità esterna.

E buona regola adottare il "principio della cipolla", ovvero indossare strati più o meno sottili uno sopra l'altro, aggiungendone o togliendone se durante l'escursione fa più freddo o più caldo.

Cosa portare nello zaino quando si va in montagna: Provviste, Bevande, Giacca a vento in tessuto impermeabile-traspirante, Maglione, Berretto,Guanti, Fazzoletti, ricambi intimi, Coltellino multiuso, Occhiali da sole,  Crema di protezione solare, Cerotti, Nastro telato, cordini, piccola torcia elettrica, Carta topografica, Bussola e altimetro, Telo termico, quaderno e penna, Macchina fotografica e un ricambio completo da lasciare in macchina.

Consigli e comportamenti

Se volete effettuare escursioni impegnative tenete sempre presente i seguenti consigli:

  • Non effettuare escursioni da soli
  • Portare sempre con sè il telefono cellulare e informare qualcuno dell'itinerario che si intende percorrere.
  • Utilizzare sempre la carta topografica  IGM o del CAI
  • Seguire il sentiero se è tracciato
  • Rispettare la natura, non abbandonare rifiuti, non raccogliere fiori, non rompere i rami degli alberi, lasciare l'ambiente come l'avete trovato.
  • È buon norma programmare le escursioni nelle prime ore del mattino, per essere di ritorno nelle prime ore del pomeriggio, evitando ascensioni con il sole cocente ed eventuali temporali pomeridiani.

 In casi di incidente n° utili

  • Soccorso alpino: 800258239
  • Soccorso di emergenza:  118

"che ti move, o omo, ad abbandonare le proprie tue abitudini della città, lasciare li parenti e li amici e andare in lochi campestri, per monti e per valli, se non la naturale bellezza del mondo?"

Leonardo da Vinci