Da S. Maria a Rosa Pinnola e viceversa

Vie di accesso

Dalla strada provinciale del Parco d'Abruzzo si arriva ad Ortona dei Marsi. Nei pressi del monumento ai caduti, parte la strada comunale che porta a S. Maria, dopo circa 2 km si arriva al "parcheggio bus".

Caratteristiche del percorso

Rosso (difficile) lungo il Vallone di Mezzana. Più avanti azzurro (media difficoltà) in prevalenza; rare tracce di sci escursionisti, poco frequentato, condizioni della neve molto varie, segnaletica assente, percorso di facile individuazione (fondo valle e carrareccia).

Descrizione del percorso

Dal parcheggio (1079 m slm) si sale lungo la strada  alberata in direzione di Monte Mezzana, poco dopo si arriva ad un piccolo pianoro con piante sparse di mandorli secolari e più  avanti a dx (sul colle della croce) si può far visita alla statua della Madonna (http://www.innamoratidellamadonna.it/). Proseguendo lungo la Strada Alberata, a breve si incrocia il sentiero proveniente dal paese di S. Maria che sale verso Bocca di Mezzana. Arrivati al piede della montagna, se la neve lo consente, si prosegue lungo il sentiero principale che svolta a sx, dopo qualche tornante si procede a mezza costa fino a raggiungere il Vallone di Mezzana (1276 m slm).

Se la neve è abbondante e ghiacciata, invece di svoltare a sx lungo il sentiero principale, si prosegue a mezza costa passando sopra le querce, fino al Vallone di Mezzana, arrivati, in un'aria impervia, si prosegue superando le rocce fino ad incontrare il sentiero principale sopra descritto.

Si procede imboccando una bella valletta con faggi e pini, avendo a dx  M. Mezzana-Miglio e  a sx Serra Plaia. Salendo lungo il fondovalle si arriva all'altezza di Vallone Malabrina con vista panoramica sulla Val Giovenco. Continuando sul sentiero ben visibile tra i faggi si arriva in un'area, avendo a sx V.ne D'Onofrio (1372 m slm), di fronte M. Miglio e a dx Grotte Lama. Si prosegue  a mezza costa lungo le pendici di M. Miglio con alla propria dx Colle Pizzuto.

Giunti a Campora Delle Rose la valle diventa più ampia con a dx M. Preziosi (1556 m slm) e a sx costa Rapindola.

Proseguendo lungo valle si arriva dove vivono due pini, nei pressi di un recinto di filo spinato, a circa 1575 m di altitudine. Si prosegue  dx a mezza costa in direzione del M. Argatone e, salendo lungo la costa, si scia sul versante nord dove c'è più neve e meno vento e si gode un bel panorama. Di tanto in tanto ci si affaccia pure sull'altro versante della montagna con veduta sull'area fra S. Sebastiano e Bisegna.

Si prosegue fino ad arrivare a Rosa Pinnola  1809 m.

Periodi di effettuazione consigliati

Nei mesi invernali l'innevamento generalmente è buono, periodo ottimale Gennaio - Febbraio.

Durata dell’escursione

Ore  5-6

Cartografia

I.G.M.: sc. 1: 25.000 -  foglio N. 378 sezione n. IV.
Informazioni: info@valledelgiovenco.it